Concluso a Celenza sul Trigno il workshop di architettura alternativa

Il laboratorio ha riscosso particolare successo

| di a cura della redazione
| Categoria: Associazioni
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

CELENZA SUL TRIGNO - In questi giorni al SAIE di Bologna, la fiera dell’edilizia, si discute di tecniche edilizie non convenzionali: l'uso di paglia, terra, legno, calce, canapa per costruire e recuperare in modo sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Intanto nell’alto Vastese si fanno i fatti.

A Celenza sul Trigno, nella Biofattoria Licineto si è svolto un workshop di architettura alternativa organizzato dall’associazione Riabitare il futuro promossa dall’Associazione Centro Studi Montagna Vastese e Valle del Trigno e che si prefigge di aprire un dibattito e un’azione concreta sul ruolo delle costruzioni nell’alto Vastese, promuovere nuovi aspetti dell’architettura del riuso nei piccoli centri e, in particolare, nel territorio agricolo.

Il laboratorio che si è svolto nelle settimane scorse ha avuto un grande successo, coinvolgendo studenti di architettura, architetti e curiosi, è stato un 'assaggio' dell’architettura Vindex ideata, con anni di studi, dall’Arch. Jilani Khaldi con la collaborazioni di professionisti della zona tra cui gli Architetti Franco Sacchetti e Pina Colamarino. I partecipanti hanno procurato il materiale, trattandolo debitamente e realizzando i mattoni a mano, con questi, una volta asciutti, hanno costruito un forno, come miniatura di vere e proprie unità abitative.

Si tratta di utilizzare materiali presi in loco per realizzare gli elementi (i mattoni), aspettare i tempi dettati dai materiali naturali e realizzare con essi gli edifici con tecniche e architetture estremamente semplici. Il primo scopo di questa architettura è permettere di realizzare costruzioni a basso costo senza particolare preparazione delle maestranze semplificando forme e processi, il tutto pensando soprattutto ai paesi cosiddetti in via di sviluppo. Intanto, sempre sulla scia di laboratori di architetture alternative, a Tufillo, presso la Fattoria Fonte Trocchi, è tuttora in corso il laboratorio coordinato dall’arch. Rainer Toshikazu Winter  per realizzare un annesso agricolo con legno e paglia rivestimento in intonaco di terra basato su principi di efficienza energetica. Sempre in questi giorni, a Casalbordino, è iniziato il cantiere per  la ristrutturazione di una piccola e storica casa rurale.

INFO
Celenza Sul Trigno: RIABITARE IL FUTURO sacchetti.franco@virgilio.it - 3396853464
Tufillo: Nicholas Panelli: cementobianco@yahoo.it - tel: 3343388448
Casalbordino: figliodelnibbio@gmail.com

 

a cura della redazione

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK