Gioco d'azzardo, dati preoccupanti anche nell'entroterra

Maglia nera per Tufillo e Furci, le più virtuose Fraine e San Giovanni Lipioni

| di Terenzio Zocchi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Quanto si gioca nei nostri comuni? Sono online i dati dell'inchiesta "L'Italia delle slot", a cura del gruppo GEDI Quotidiani Locali. I numeri che si riferiscono al 2016 fotografano una situazione impietosa, non solo nei comuni più grandi della costa, ma anche nell'entroterra del Trigno.


Il giro d'affari, in termini di giocate complessive nel corso dell'anno sfiora i 60 milioni di euro, nell'area dell'intero Vastese, di cui almeno 15 per i paesi dell'entroterra. A guidare la classifica negativa ci sono Tufillo (607 euro giocati pro capite) e Furci (562 euro pro capite). Male anche Montazzoli (491 euro pro capite), Gissi (473 euro pro capite) che ha ben 19 apparecchi di gioco sul proprio territorio, e Roccaspinalveti (451 euro pro capite). Seguono Liscia (351 euro pro capite), Palmoli (344 euro pro capite), Lentella (311 euro pro capite), Carpineto Sinello (294 euro pro capite), Casalanguida (263 euro pro capite), Carunchio (217 euro pro capite), Fresagrandinaria (183 euro pro capite). Più virtuosi San Buono (145 euro pro capite), Celenza sul Trigno (132 euro pro capite) e Dogliola (122 euro pro capite). Chiudono la fila San Giovanni Lipioni (34 euro pro capite) e Fraine (2 euro pro capite), dove però non risultano slot attive.


L'Alto Vastese non fa molto meglio con Castiglione Messer Marino (313 euro pro capite) e Torrebruna (204 euro pro capite), mentre sono decisamente preoccupanti i dati della costa, dove il giro d'affari è maggiore: San Salvo spicca con 785 euro pro capite (ma rispetto al 2015 il dato scende del -11,6%), Vasto con 741 euro pro capite.


Confrontando questi dati del 2016 con quelli dell'anno precedente, le giocate sono diminuite in maniera importante a Carunchio (-37,1%), Celenza sul Trigno (-34,6%), Lentella (-33,7%), Fresagrandinaria (-32,2%), Carpineto Sinello (-28,4%). Al contrario, il gioco d'azzardo aumenta in modo significativo a Dogliola (+68,9%), Casalanguida (+52,7%), Roccaspinalveti (+41,4%). In crescita anche a Liscia (+24,4%), Furci (+13,6%), Gissi (+8,7%) e Montazzoli (+8,5%).

Terenzio Zocchi

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK