Honeywell di Atessa: Uilm, raggiunta intesa, incentivo per i lavoratori 

C'è disponibilità dello stabilimento per favorire la reindustrializzazione

| di Ansa Abruzzo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Raggiunto al Ministero dello Sviluppo economico un accordo di massima per Honeywell: incentivo per i lavoratori e disponibilità dello stabilimento per favorire la reindustrializzazione. Lo hanno reso noto Gianluca Ficco, segretario Uilm nazionale responsabile settore auto, e Nicola Manzi, segretario Uilm Chieti-Pescara, dopo l'incontro a Roma sulla vertenza nata dalla decisone della multinazionale di delocalizzare la produzione da Atessa (Chieti) alla Slovacchia.

"L'incentivo per quanti andranno via subito - spiegano i sindacalisti - sarà 50.000 euro più 1.000 per ogni anno di anzianità o, a scelta, 22 mensilità; per chi resterà in forza e sarà posto in cassa integrazione, nei prossimi 10 mesi riduzione progressiva di mille euro al mese. Speriamo che la disponibilità a dare a titolo gratuito lo stabile a soggetti che vorranno reindustrializzarlo, occupando almeno il 30% dei lavoratori colpiti dalla decisione di cessare la produzione, costituisca un'opportunità". Lo stabilimento di Atessa occupa 420 persone.

Ansa Abruzzo

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK