"Vogliamo il raddoppio della Fondo Valle Trigno"

E' ora di svegliarsi, senza perdere altro tempo inutilmente. Ci sono state già troppe vittime!

| di Antonio Turdò (Presidente Comitato Protrignina)
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

 

Appena dopo il funerale di Mariangela e Elio penso che tutti noi che ci siamo occupati della Trignina, che percorriamo la Trignina per motivi di salute, di lavoro e di qualunque altro motivo, dobbiamo prendere un impegno solenne.

DOBBIAMO PRETENDERE IL RADDOPPIO DI QUELLA STRADA.

Non si può ancora abbandonare quella tratta di fondamentale e vitale importanza nell’asse Tirreno-Adriatico ad un sola corsia per ogni senso di marcia, è troppo rischioso e pericoloso.

Sono ormai troppi i morti dovuti ad una strada che concentra il traffico dell’intero Abruzzo Citeriore dopo Vasto e il basso Molise oltre ai tanti automobilisti e camionisti della Campania.

Faccio un appello ai Sindaci della Vallata, ai Consiglieri Provinciali e Regionali delle due Regioni, ai Presidenti-Governatori delle due Regioni ed ai deputati delle medesime, di ammainare le bandiere, i vessilli e di unirsi in una battaglia comune per una vera e propria messa in sicurezza di quella strada che ci eviti ancora dolorosissime morti e decessi.

  



 

Antonio Turdò (Presidente Comitato Protrignina)

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK