Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Sono trent'anni che aspettiamo la sistemazione di tutta la Fondo Valle Treste

| di Antonio Turdò (Comitato Protrignina Abruzzo e Molise)
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Accogliamo con soddisfazione del contributo di quattro milioni di euro per concludere la sistemazione della Fondo Valle Treste, strada che vorremmo ricordare fu iniziata nel 1995 dall’Amministrazione provinciale di Chieti e che rappresenta la tratta  di collegamento stradale tra la ex SS 86 e la SS 650( denominata Fondo Valle Trigno), essa è anche lo sbocco diretto alla costa dei Comuni di Castiglione Messer Marino, Fraine, Roccaspinalveti, Liscia, San Buono e Furci in esclusiva mentre per Carunchio e Palmoli è alternativa alla Fondo Valle Trigno.

Purtroppo negli anni ha subito ritardi indescrivibili, mentre gli amministratori provinciali sono stati latitanti e non hanno avuto l’accortezza di credere nello sviluppo organico di tutto il territorio  dal medio e alto vastese montano a San Salvo e Vasto  che rapresenta la la costa.

Noi sono anni che combattiamo questi egoismi campanilistici che già hanno prodotto innumerevoli danni.

Oggi vogliamo solo dire che oltre a concludere la sistemazione della strada è il caso di sistemare il primo tratto ormai impraticabile, mi riferisco al tratto che va dalla Fondo Valle Trigno all’incrocio con la S.p. che da San Salvo porta ai Comuni di Lentella, Fresagrandinaria, Palmoli e Carunchio.

Buche profonde e dissesti che oserei chiamare ordinari, visto che sono anni che noi automobilisti subiamo rapine di Stato con i bolli e rapine Comunali con gli autovelox ed invece di trarne benefici abbiamo le mulattiere in Abruzzo ma anche in Italia, cioè le strade più scalcinate d’Europa.

Con l’inverno ed il freddo oltre che la neve abbondante dello scorso anno ha provocato  dei danni seri indiretti a molti automobilisti che devono percorrere queste strade facendo a zig e zag continuamente e in alcuni casi ci sono stati scoppi di pneumatici ed altri danni meccanici alle autovetture.

Invitiamo la politica regionale e provinciale ad essere solleciti ed adoperarsi per migliorare la situazione stradale del nostro comprensorio che va dal Trigno, al Treste fino alla Val Sinello.

SONO TRENT’ANNI CHE ASPETTIAMO.

Il Presidente MOVIMENTO ITALIA UNITA-PARTITO DELL’AUTOMOBILISTA

Antonio Turdò

Antonio Turdò (Comitato Protrignina Abruzzo e Molise)

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK