Diga di Chiauci, 29 milioni per il potenziamento: "Lavori che andavano fatti 20 anni fa"

L'intervento previsto nel Masterplan Abruzzo, con impegni della Regione, del vicino Molise e del Ministero delle Infrastrutture

| di Redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Ventinove milioni di euro per il potenziamento idrico della capacità dell’invaso di Chiauci, sul fiume Trigno, in provincia di Isernia, di cui 25 milioni da parte delle Regioni Abruzzo e Molise e da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, questi ultimi finalizzati all’ulteriore potenziamento strutturale.

Il finanziamento del Masterplan, voluto dalla Regione Abruzzo, è stato presentato dal governatore Luciano D’Alfonso. In particolare, D’Alfonso ha illustrato l’impiego dei primi 14 milioni euro sottoposti a procedura di gara per la scelta dei contraenti, che sono tre: il Consorzio stabile Pentagono, l’Ati Edilflorio-fratelli Persia e Florio Giuseppe e la Tenaglia srl. Il ribasso complessivo ammonta a 1,7 milioni di euro.

“Si tratta di lavori davvero strategici – dice D’Alfonso – che abbiamo messo in agenda appena ci siamo insediati. Andavano fatti 20 anni fa. Abbiamo fatto si che attraverso quest’intervento aumentasse la capacità per un milione e 200 mila metri cubi di acqua”.

Redazione

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK