A Carunchio l'infiorata nel segno dell'integrazione e della fratellanza

Anche i profughi del centro d'accoglienza hanno partecipato all'iniziativa

| di Antonino Dolce
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

CARUNCHIO - 'Accoglienza, fraternità, fratellanza': sono i temi della quindicesima edizione dell'Infiorata del Corpus Domini di Carunchio. I preparativi sono iniziati sabato scorso, poi ieri si è tenuta la processione che ogni anno richiama tanti fedeli e non dai paesi limitrofi.

Quest'anno alla caratteristica iniziativa floreale si è aggiunto un ulteriore elemento. Carunchio infatti da quasi un anno ospita oltre trenta immigrati provenienti da varie nazioni africane in attesa dello status di rifugiati. Si tratta di uno dei centri d'accoglienza temporanei gestiti nel Vastese dalla cooperativa Matrix (gli altri sono presenti a Lentella, Palmoli e Schiavi d'Abruzzo). Per l'edizione 2015, insieme ai tanti giovani locali che prendo parte ai preparativi, anche gli ospiti del centro sono scesi in strada per realizzare quadri floreali sul tema dell'integrazione e della fratellanza tra popoli.

Dopo la processione, nella piazza principale, gli stessi immigrati si sono esibiti in canti e balli della loro tradizione coinvolgendo il numeroso pubblico presente.

Antonino Dolce

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK