Incidente sulla Trignina: sale a tre il numero delle vittime, due i feriti

In lutto le comunità di Crecchio e di Cassino

| di Terenzio Zocchi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Non ce l'ha fatta l'autista del tir coinvolto nel gravissimo incidente di ieri sera sulla Trignina, Antonello La Marra, 52 anni di Cassino, che era stato ricoverato in gravissime condizioni all'Ospedale "Veneziale" di Isernia. L'uomo è deceduto stamattina: troppo gravi erano le ferite riportate nell'impatto.

Secondo le ricostruzioni, il tir ha travolto un'auto e due furgoni. In lutto la comunità di Crecchio, nell'Ortonese. Le altre due vittime sono Daniele Ferroni, 51 anni, modenese che abitava da tempo nel comune abruzzese e Jezael Scarinci, 31 anni da compiere, pure di Crecchio. Il giovane era figlio di Lorenzo, titolare di un'impresa di illuminotecnica che è rimasto ferito ed è attualmente ricoverato all'Ospedale "San Pio" di Vasto. Il gruppo tornava a casa da Isernia, dove era stato chiamato a smontare le luminarie natalizie. Seriamente ferita anche una donna.

LA DINAMICA DELL'INCIDENTE - Secondo la ricostruzione che hanno fatto i Carabinieri della Stazione di Bagnoli del Trigno, verso le 17:15 di ieri pomeriggio il tir si sarebbe scontrato frontalmente contro una Fiat Multipla che viaggiava in direzione opposta. Successivamente sarebbero stati coinvolti altri due veicoli, due furgoni che si trovavano sulla traiettoria. Nell'impatto la Fiat è rimasta incastrata sotto la motrice del tir, mentre un altro veicolo è stato spinto nella scarpata. L'incidente è avvenuto al km 40 della Statale 650 (Fondo Valle Trigno), tra gli svincoli di Trivento e San Giovanni Lipioni.

L'ipotesi più probabile sarebbe quella di un malore dell'autista del tir. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Agnone e Campobasso, i Carabinieri, il 118  e il personale dell'Anas, ma le operazioni di soccorso sono state difficili: è intervenuta anche una gru per rimuovere i veicoli coinvolti. L'arteria è stata chiusa temporaneamente per permettere le operazioni di salvataggio, il traffico è stato deviato verso Trivento.

Sale il numero delle vittime della Trignina, che torna a macchiarsi di sangue. Solo due mesi fa sulla stessa strada c'era stato l'altro grave incidente in cui avevano perso la vita due coniugi di Vasto.

Terenzio Zocchi

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK