Partecipa a IlTrigno.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Schiavi d'Abruzzo la cena ecumenica dell'accademia Italiana della Cucina sulla pasta fresca

Condividi su:

La Delegazione del Vasto dell’Accademia Italiana della Cucina ha organizzato la cena ecumenica 2019 sul tema "La pasta fresca, ripiena e gli gnocchi nella cucina della tradizione regionale" presso il Ristorante “Antica trattoria Vittoria” di Schiavi d’Abruzzo (CH). La cena ecumenica è stata l’occasione per riunire nello stesso giorno, idealmente e fattivamente, tutte le delegazioni dell’Accademia presenti in Italia e all’estero per celebrare il tema dell’anno.

 

Il delegato vastese Rocco Pasetti ha illustrato, in relazione alle peculiarità storico-culturali del territorio, la tradizione regionale proposta nel menu realizzato da Vittorio Di Carlo, sua madre Gina e Veronica Iavicoli. Gli accademici del Vasto hanno quindi gustato e commentato le seguenti pietanze: fagottino di verza e baccalà, fagottino funghi e tartufo, raviolini dolci, pane onorato, tagliarille e cannellini, gnocchi al sugo di castrato, pollo al mattone, cicorie di campo saltate, pizza dolce e tircine.

 

Inoltre, è stato letto e commentato il sesto volume della “Biblioteca di Cultura Gastronomica” dell’Accademia – Bolis Edizioni – che ripercorre la storia, la cultura e i procedimenti che hanno portato alla realizzazione delle numerose ricette create dalle abili mani di chi impasta: fettuccine, lasagne, trofie, bigoli, maltagliati, pici, cavatelli, orecchiette, tanto per citare alcuni formati. Un gustoso itinerario alla riscoperta delle molteplici preparazioni tradizionali dell’emblema della cucina italiana – la pasta – che tutto il mondo ci invidia.

Condividi su:

Seguici su Facebook