D' AMICO E POLLUTRI PROPONGONO UN SUB AMBITO PROVINCIALE PER I RIFIUTI

per evitare che il Civeta sia anneso da Ecolan

| di Camillo D’Amico ed Angelo Pollutri
| Categoria: Attualità
STAMPA

In data odierna abbiamo presentato la sotto riportata mozione da discutere al primo Consiglio Comunale utile. Abbiamo sempre sostenuto la fattibilità della creazione di un sub – ambito provinciale nella costituzione dell’A.T.O. regionale per i rifiuti. Lo ritenevamo e lo riteniamo un percorso fattibile attraverso una sinergia organizzativa con l’impianto di c.da Serre di Lanciano, gestito dalla ECOLAN S.p.A., dove il nostro CIVETA trovi un ruolo importante e definito di servizio in un territorio decisamente più ampio di quello attuale. Non un annessione ma un rapporto tra pari con funzioni diverse e definite. Tutto ciò per salvaguardare i livelli occupazionali, creare opportunità nuove e favorire una corale assunzione di responsabilità dei comuni che dovrebbero favorire la piena operatività dei due impianti. Ci siamo fatti carico di proporre Noi la mozione consiliare allegata, con il vivo auspicio di trovare piena condivisione con le altre componenti di maggioranza e minoranza, dopo le pubbliche prese di posizione a chiara difesa del CIVETA dei Sindaci di Vasto e San Salvo. La nostra proposta non è una provocazione ma un concreto, chiaro e fattivo contributo a “dare una mano” al risveglio dell’intero vastese nel difendere, unitariamente, le proprie peculiarità.

Il CIVETA è una peculiarità troppo spesso dimenticata ed abbandonata.

 

*******

 

Gruppo Consiliare Comune di Cupello (CH)

Al Sindaco del Comune di Cupello

Al Presidente del Consiglio Comunale

SEDE

 

Oggetto:            MOZIONE DA SOTTOPORRE ALL’ATTENZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CON RICHIESTA DI  VOTAZIONE SUL MERITO SU ISTITUZIONE “SUB – AMBITO PROVINCIALE” NELLA  COSTITUZIONE  DELL’A.T.O. Abruzzo per la Gestione Integrata dei Rifiuti;

Noi sottoscritti Camillo D’Amico  e Pollutri Angelo  nella nostra qualità di Consiglieri Comunali

 

Premesso che:

  • la Regione Abruzzo ha provveduto, in attuazione delle disposizioni di cui all’art. 2, comma 186 – bis, della legge 191/09 e s.m.i., a riformare la governance dei servizi di gestione integrata dei rifiuti urbani;
  • la L.R. 36 del 21/10/2016 è intervenuta sulla ridefinizione territoriale degli Ambiti Territoriali Ottimali, individuati dall’art. 14 della L.R. 45/07  e s.m.i. , che ha modificato una prima impostazione che era ipotizzata con 4 A.T.O. coincidenti con le provincie di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, sostituendolo con un unico regionale, coincidente amministrativamente e fisicamente con l’intera regione Abruzzo e prevedendo l’istituzione di un'unica “Autorità per la Gestione Integrata dei Rifiuti Urbani” denominata AGIR;

 

 

Considerato che:

  • è presente sul nostro territorio il consorzio intercomunale CIVETA;
  • lo stesso consorzio intercomunale CIVETA, nato originariamente come sito per la lavorazione e trasformazione dei rifiuti raccolti e conferiti in maniera differenziata, e per la produzione di compost di qualità in ragione della valorizzazione dei rifiuti di natura organica;
  • l’azione storica ed originale del consorzio intercomunale CIVETA rientra a pieno titolo nell’economia circolare dei rifiuti;
  • il sito attualmente operativo del consorzio CIVETA  consta di tre “discariche di servizio”, le quali possono ancora garantire un servizio di qualità sull’intero territorio del vastese, sia per il supporto al servizio di raccolta differenziata dei rifiuti che  alla produzione di “energia elettrica pulita” nella gestione post mortem di quella non più utilizzabile perché esaurita;

ACCLARATO che:

  • nella limitrofa area del Sangro – Frentano opera il consorzio intercomunale ECOLAN S.p.A. con sede a Lanciano ed impianto in c.da Serre;
  • alcuni comuni del Vastese, anche soci storici e fondatori del consorzio intercomunale CIVETA, hanno già affidato la gestione di raccolta alla ECOLAN S.p.A.;
  • la possibilità di una sinergia operativa degli impianti del CIVETA e di ECOLAN S.p.A.   non solo è auspicabile, ma anche percorribile sul piano organizzativo, nonché da sostenere sul piano istituzionale perché economicamente notevole per la grande ricaduta sul piano sociale ed occupazionale;
  • è necessario chiedere l’istituzione di un sub – ambito provinciale Frentano – Sangro – Vastese con gli impianti consortili di ECOLAN S.p.A. e CIVETA.

 

 

CHIEDIAMO al Signor SINDACO:

  • di farsi carico ed interprete dei contenuti della presente mozione, trasmettendola, per la necessaria e medesima condivisione, ai comuni del Vastese;
  • di chiedere agli stessi di trasmettere i propri deliberati alla regione Abruzzo per gli adempimenti conseguenti.

 

CHIEDIAMO al Signor PRESIDENTE del CONSIGLIO di sottoporre la presente mozione a una votazione di merito nel primo Consiglio Comunale utile, da convocare allo scopo così come previsto dal vigente regolamento di funzionamento dell’assise.

Cupello  12 Gennaio 2021

 

 

Camillo D’Amico ed Angelo Pollutri

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK