LA DIGA DI CHIAUCI PASSA DA 4 A 8 MILIONI DI METRI CUBI DI ACQUA

PER MANUELE MARCOVECCHIO E' SVOLTA EPOCALE

| di Orazio Di Stefano
| Categoria: Attualità
STAMPA

Metti che uno ha un autoclave a casa, ma  può riempire solo la metà del serbatoio. E quindi quando manca l'acqua soffre la sete. Così è stato per noi fino a qualche giorno fa: avevano l' invaso della Diga di Chiauci (il serbatoio) che nella sua piena capienza avrebbe potuto contenere (almeno) 8 milioni di metri cubi di acqua e invece era autorizzato solo per 4 milioni, cioè la metà.

In una conferenza stampa convocata dai consiglieri regionali Sabrina Bocchino, Manuele Marcovecchio e Fabrizio Montepara,  svoltasi venerdì scorso, l' asssessore regionale e vice presidente, Emanuele Imprudente, ed il direttore del Consorzio di Bonifica Sud, Tommaso Valerio, hanno spiegato che da qualche giorno sarà possibile mettere ulteriori 4 milioni di metri cubi di acqua, grazie alla  Direzione generale dighe e l’Ufficio tecnico di Napoli del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, che, visto il nulla osta della Commissione di collaudo, hanno concesso la prescritta autorizzazione, arrivata per indirizzo politico dell' Assessorato all' agricoltura e per la procedura attivata dal commissario in carica Michele Modesti ed ovviamente della struttura del Consorzio.

Questo passaggio non era più procrastinabile soprattutto dopo la sete sofferta l' estate scorsa e gli impegni assunti davanti al Prefetto Forgione.

^^^^^^^^

Il consigliere regionale Manuele Marcovecchio ha parlato di "svolta epocale". Effettivamente non si può dargli torto, se si pensa che l' approvazione del Progetto esecutivo della Diga di Chiauci è del 1977: 44 anni fa! Ora finalmente questa buona notizia del raddoppio della capienza. E c' è pure un' altra: l' acqua potrebbe addirittura arrivare a 14 milioni di metri cubi. "A tale traguardo - ha spiegato il direttore Valerio - si arriverà se  nel giro di tre - quattro anni la procedura avviata per i lavori a Pescolanciano andrà avanti normalmente".

Noi ovviamente ce lo auguriamo...avere un autoclave e non riempirlo di acqua è non sense. Non ci  importa quale amministratore condominiale è in carica: l' importante è che chiami l' idraulico giusto!

Orazio Di Stefano

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK