Il 26 e 27 corso di bioedilizia a Celenza sul Trigno

Iniziativa alla biofattoria 'Licineto'

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

CELENZA SUL TRIGNO - I giorni 26/27 luglio si terrà un Laboratorio di autocostruzione con tecnica Vindex presso la Biofattoria Licineto di Celenza sul Trigno, in provincia di Chieti, per illustrare in dettaglio l’autocostruzione di una cupola vindexa. Il laboratorio sarà tenuto dall’architetto Jilani Khaldi, ideatore della tecnica di costruzione e autoproduzione vindex.

Una vindexa è un’unità d’abitazione di campagna, un po’ somigliante ad un trullo pugliese, ma con la forma di una perfetta cupola catenaria. Una vindexa è costruita in conformità agli standard urbanistici, tecnologici e tecnici moderni italiani (NTC-2008 e Legge 10/91) garantendo un’alta qualità costruttiva, solidità, comfort ed una perfetta integrazione con l’ambiente naturale. Forma, dimensioni, materiali e tecnica costruttiva sono stati standardizzati in modo da rendere la costruzione di una vindexa di qualsiasi dimensione estremamente rapida, precisa, semplice ed economica. Per scelta del progettista la vindexa è una Open Source Technology. L’obiettivo del laboratorio è quindi quello di formare i partecipanti dal punto di vista teorico ma soprattutto pratico-tecnico per realizzare da soli in futuro le vindexa in piena autonomia.

Oltre la tecnica costruttiva vindex, basata sull’uso del Compasso Eagle, i partecipanti apprenderanno anche i principi di realizzazione di un sistema di climatizzazione naturale Vindex basato sullo scambio termico passivo tra il terreno e l’ambiente.

Il laboratorio, che fa seguito a quello realizzato nel settembre 2013 – sempre presso la Biofattoria Licineto – dedicato all’autoproduzione di mattoni in terra cruda ed alla costruzione di un forno, viene realizzato nell’ambito del programma Riabitare il futuro, ed è promosso dall’associazione Centro Studi Alto Vastese e valle del Trigno e dall’associazione Terrae onlus.

Riabitare il futuro è un progetto aperto di laboratori di costruzione e residenze artistiche nella Valle del Trigno e nei comuni dell’Alto Vastese, per promuovere il riuso e la valorizzazione di un patrimonio abitativo e di un territorio vittima di decenni di abbandono, che comprenda una riflessione sull’agricoltura, sull’edilizia e possa egualmente divenire un campo di sperimentazione costruttiva, artistica e culturale. Riabitare il futuro significa tornare al passato, dalle macerie dell’economia capitalista globalizzata, rileggere e attualizzare forme tradizionali di occupazione e interazione sostenibile con il territorio, costruire nuovi manufatti, o semplicemente un nuovo immaginario, per progettare un futuro diverso, o semplicemente riappropiarsi di un futuro. Si mira a creare una rete di comuni, fattorie e strutture ricettive interessate agli eventi, generando un insieme di attività e iniziative che possano dare l’ottica di un sistema territoriale da promuovere, come meta culturale e turistica di interesse.

INFO
Massimiliano Aquilano
tel. 331 1234796
info@biofattorialicineto.it,  massi.aquilano@gmail.com

Franco Sacchetti
tel. 339 6853464
sacchetti.franco@virgilio.it

Per raggiungere la Biofattoria Licineto
Dalla Trignina SS650 uscita Celenza sul Trigno. Salire al paese per 5,2 km poi girare a sinistra al bivio per il Licineto, continuare per 3,3 km e alla fine della strada asfaltata girare a destra.  Celenza sul Trigno è anche raggiungibile tramite la linea di autobus Cerella da Vasto, con fermata all’uscita dalla SS65. www.autoservizicerella.it

a cura della redazione

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK