500 ettari 'a secco' a Cupello e Lentella per ritardi nell'apertura degli impianti di irrigazione

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

CUPELLO - Sono circa 500 gli ettari di terreno rimasti a secco. Tutta contrada Bufalara (Cupello) e l’agro di Lentella, sono senza acqua per l’irrigazione degli orti. Gli agricoltori sono sul piede di guerra. Costretti a ritardare la semina degli ortaggi, principalmente dei pomodori, subendo danni enormi.
Ogni anno gli impianti di irrigazione vengono aperti dal Consorzio di Bonifica Sud il 1 aprile, proprio per permettere agli agricoltori di iniziare i lavori di semina. Ad oggi chi ha già piantato, è costretto ad irrigare con i propri mezzi.

Ci siamo rivolti questa mattina al Consorzio di Bonifica per chiedere i motivi del ritardo. Ci hanno risposto che a causa delle forti piogge, le vasche sono piene di melma e fango, portati dalle condutture provenienti da San Giovanni Lipioni, che approvvigionano le vasche. Si dovrà dunque provvedere alla pulizia delle stesse, affidando i lavori ad una ditta esterna specializzata.

Questi lavori, vengono annualmente svolti con congruo anticipo, proprio per non creare disagi ai consorziati, che per questo servizio, ricordiamo, pagano ben 200 euro annui ad ettaro. Sembra che i lavori siano stati affidati proprio questa mattina e sarà possibile provvedere all’irrigazione entro la fine di questa settimana, dunque con tre settimane di ritardo.

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK