Ciao Nonno Filippo

La commovente lettera del giovane Filippo Sammartino a suo nonno

| di Filippo Sammartino
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

È difficile accettare, caro nonno, che non ci sei più. Ed è altrettanto difficile spiegare, in poche righe, l’amore e l’affetto  che ci hanno legato per 16 anni. Fin dalla nascita, quando mamma e papà hanno deciso di chiamarmi come te, Filippo. Da lì, ne abbiamo trascorse tante insieme e ognuno di questi momenti mi è stato utile per scoprire dei valori e degli ideali che rimarranno per sempre. Ricordo, ad esempio, quando da piccolo nonno mi portava al campo sportivo a vedere le partite della Virtus Cupello, facendo nascere in me una passione forte per il calcio e soprattutto per la mia comunità. La sua esperienza da presidente della Virtus mi aveva insegnato i veri valori dello sport e del calcio: il rispetto, la genuinità, la fratellanza, da applicare in ogni contesto della vita e non solo su un campo da calcio. Senza poi dimenticare le centinaia di partite del Milan che abbiamo guardato insieme. A nonno piaceva tanto descrivermi la sua epoca, quella dei trofei, dell’imbattibilità, dei campioni come Rivera, Baresi, Maldini, Gullit, Shevchenko. Ricordo qualche estate fa, quando siamo andati a incontrare il mitico Gianni Rivera, idolo della generazione di nonno.  Eravamo entrambi molto emozionati: nonno conosceva uno dei miti della sua giovinezza ed io entravo a contatto con un mondo solo apparentemente lontano, ma che in realtà univa tutti noi.  Durante le partite, Nonno era molto silenzioso, non aveva mai eccessi di ira o di felicità a seconda del risultato. Mi diceva sempre che il segreto per capire il vero senso delle cose è ascoltare, mai parlare troppo. Quando era al negozio, poi, tirava fuori la sua gentilezza e il suo rispetto, trattava il cliente come un fratello ed era sempre disponibile verso tutti. Non dimenticherò mai gli interi pomeriggi trascorsi a vederlo disegnare, in una dimensione silenziosa che dava sfogo alle sue emozioni e ai suoi sentimenti. Nonno Filippo è stato una parte fondamentale della mia infanzia, della mia vita, lo sarà sempre. I suoi insegnamenti rimarranno sempre nel mio cuore e cercherò di trasmetterli a chi verrà dopo di me. Ciao Nonno, proteggi me, nonna e tutti noi da lassù! 

Filippo Sammartino

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK