INCONTRO SINDACATI - PILKINGTON

tra venti di crisi, Fondo nuove competenze e contratti d' espansione

| di Filctem Cgil – Femca Cisl – Uiltec Uil – Ugl Chimici Rsu Pilkington
| Categoria: Attualità
STAMPA
La Pilkington di San Salvo

Nella giornata del 15 aprile le Organizzazioni Sindacali e la RSU della Pilkington-Nsg si sono incontrate con i rappresentanti aziendali per approfondire alcune tematiche emerse nell’incontro dello scorso 17 marzo. L’incontro ha avuto la prima parte dedicata all’andamento degli impianti, con un focus più attento su quelli “nuovi” frutto degli investimenti -pari a circa 40 milioni di euro-, realizzati nell’ambito del Piano Industriale siglato tra le parti nel giugno 2018.

Nella presentazione sono emerse alcune difficoltà di questi impianti nella produzione dei “modelli innovativi ad elevato valore aggiunto” , per i quali sono stati illustrati i piani di miglioramento di breve-medio periodo. Nella seconda parte si sono affrontati temi inerenti le “relazioni sindacali” e si sono approfondite parte delle azioni che nei prossimi mesi saranno messe in campo. I rappresentanti aziendali hanno rimarcato ancora una volta le difficoltà che attraversa il Gruppo che sono prettamente prettamente legate alla perenne crisi dei mercati e alla fase pandemica, che ha determinato nello scorso mese di novembre il “progetto di trasformazione” che, a livello mondiale, coinvolgerà tutto il gruppo. Queste azioni potrebbero provocare, nel prossimo triennio, un numero di esuberi che questo territorio non potrà di sicuro sopportare.

Come già evidenziato nel precedente comunicato, tra le priorità aziendali da implementare c’è quella relativa “all’utilizzo efficiente degli ammortizzatori sociali e del ridimensionamento degli organici delle strutture che coinvolgerà tutte le aree dello stabilimento. Le Organizzazioni Sindacali e la Rsu hanno sottolineato ancora una volta che questi processi debbano essere implementati evitando azioni traumatiche e nello stesso tempo abbiamo chiesto un ulteriore sforzo all’azienda affinché l’utilizzo della CIGO sia la più equa possibile, sapendo già da ora che ci saranno delle professionalità non fungibili tra esse che non potranno essere interscambiate. Inoltre, ci è stato comunicato che nel secondo trimestre dell’anno in corso sarà ancora utilizzata la CIGO Covid e che nel mese di luglio, dopo aver verificato eventuali altri periodi di ammortizzatori che il governo potrebbe prevedere, dovrà essere rivisto l’accordo del 2019 sulla CIGS che ad oggi non risponde più alle esigenze aziendali.

Nota positiva è stata quella che, dopo numerose pressioni fatte dalle Organizzazioni Sindacali e dalla Rsu, l’azienda ha finalmente attivato il Fondo Nuove Competenze che darà una prima risposta a tanti lavoratori sia sotto il tema della Formazione che sotto quello del Salario. Chiediamo di nuovo ai vertici aziendali di attivare, pur sapendo dei costi elevati dello stesso, i Contratti di Espansione poiché questi potrebbero essere una prima risposta al concetto di condivisione dei percorsi che non sfocino in azioni traumatiche. Inoltre, sollecitiamo i rappresentanti aziendali sull’investimento del forno float SS2 e sul futuro rifacimento dello stesso perché i lavoratori di San Salvo “se lo meritano”. 

Filctem Cgil – Femca Cisl – Uiltec Uil – Ugl Chimici Rsu Pilkington

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK