I COMUNICATI DEL CENTROSINISTRA DI S. SALVO

DOPO IL CONSIGLIO DEL 22 APRILE

| di Consiglieri centrosinistra San Salvo
| Categoria: Attualità
STAMPA

 “Il centrodestra non perda altro tempo. Convochi immediatamente la Commissione Affari Generali”

 

Nel pomeriggio del 22 aprile 2021, a margine del Consiglio Comunale, abbiamo provveduto ad inviare al Presidente del Consiglio Comunale, Eugenio Spadano e al Presidente della Commissione Affari Generali, Gianmarco Travaglini, la richiesta di convocazione urgente della Commissione da tenersi a strettissimo giro di giorni.

Una richiesta necessaria dopo che la maggioranza di centrodestra ha rinviato il punto all'ordine del giorno relativo all'approvazione del regolamento del referendum consultivo comunale da loro stessi proposto e da loro stessi votato.

Riteniamo convintamente che sia necessario dotare quanto prima il Comune di San Salvo del regolamento di uno degli strumenti di democrazia per eccellenza qual è il referendum.

Ci auguravamo che ciò avvenisse già ieri in sede di assise civica anche per dare così voce ai cittadini di esprimere la loro volontà e di essere parte attiva di una scelta importante e decisiva che la nostra città si appresta a vivere, qual è la realizzazione di un forno crematorio a San Salvo.

Così non è stato, e di questo ne siamo profondamente rammaricati. Ieri in sede di assise civica c'è stata la piena e totale dimostrazione di dispotismo e di distanza dai cittadini da parte dell'Amministrazione comunale che ancora una volta ha girato la testa dall'altra parte.  

Il centrodestra sansalvese, sordo e cieco alla città, ha voluto maldestramente rinviare il punto all’ordine del giorno chiedendo di affrontare la discussione in sede di Commissione. Quella stessa Commissione da noi richiesta in data 1 marzo 2021 e mai convocata per puro tecnicismo da parte dell’Amministrazione comunale. La stessa che però oggi chiede di affrontare la discussione in Commissione.

Una vera e propria presa in giro non solo nei nostri confronti, ma anche e soprattutto nei confronti dei cittadini.

Alla luce di quanto accaduto ieri, sollecitiamo ora l'Amministrazione comunale di centrodestra a convocare con urgenza la Commissione per discutere dell'approvazione del regolamento del referendum consultivo comunale.

I cittadini chiedono! I cittadini attendono! L’Amministrazione risponda!

Marika Bolognese (Iv)

Antonio Boschetti (Pd)

Gennaro Luciano (Pd)

Gianni Mariotti (Pd)

Fabio Travaglini (Più San Salvo)

 

 

“LA MAGGIORANZA DI CENTODESTRA NON VUOLE IL REFEENDUM”

 

L’Amministrazione comunale rinvia il punto all’ordine del giorno sulla discussione del regolamento sul referendum consultivo

 

Per ben chiarire quanto accaduto stamane in sede di assise civica è bene sottolineare che l’Amministrazione comunale di centrodestra ha chiesto ed ottenuto con i soli voti della maggioranza il rinvio del punto all’ordine del giorno relativo al regolamento del referendum consultivo discutendolo in Commissione Affari Generali ignorando del tutto la proposta avanzata dai consiglieri comunali di opposizione ed esposta dal consigliere comunale di Più San Salvo, Fabio Travaglini, di approvare un regolamento che tra l’altro ricalcava le previsioni dello Statuto e le previsioni di legge. E dunque un regolamento a norma di legge.

Con tale rinvio, l’Amministrazione Comunale ha invece solo voluto prendere e perdere tempo sbeffeggiando e ignorando ancora una volta i cittadini di esprimere liberamente una loro posizione e desiderosi di rendersi parte attiva nelle scelte importanti della città.

Il tutto attraverso lo strumento più democratico che esista: il referendum.

Inoltre quanto affermato dalle liste di maggioranza in una nota inviata in fretta e furia per mettere subito le mani avanti e per lavarsi la faccia, è quanto di più ingannevole abbiano mai fatto.

La verità è San Salvo è di fronte ad una maggioranza di centrodestra che dapprima ignora per puro tecnicismo la nostra richiesta di convocare la Commissione Affari Generali per discutere del regolamento del referendum consultivo e che oggi invece rinvia tutto alla stessa Commissione.

Assurdo !

Con il rinvio di stamane dell’approvazione del regolamento del referendum consultivo, a perdere è solo la città.

Quella città, la nostra, amministrata da un centrodestra che ha dimostrato ancora una volta la sua mancanza di volontà di ascoltare e di lavorare con e per i cittadini.

San Salvo non merita di essere rappresentata da loro!

Il centrodestra sansalvese torni dunque sui suoi passi e abbia il coraggio di rimettere nelle mani dei cittadini quella forza elettorale che sbandiera da oltre 4 anni! 

 

Consiglieri centrosinistra San Salvo

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK