UN' ALTRA MORTE SUL LAVORO: AD ORTONA DEI MARSI

LA VICINANZA DEL PARTITO COMUNISTA ALLA FAMIGLIA CICCHETTI

| di Antonio Felice, segretario Pc Abruzzo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Poco fa ad Ortona dei Marsi (AQ), il 59enne Antonio Cicchetti, alla guida di una gru durante l’orario di lavoro, ha perso la vita a seguito del ribaltamento del mezzo. Lascia la moglie, tre figli. Era diventato nonno da pochi giorni.

È questa la sorte di Antonio lavoratore tra milioni di suoi colleghi in Italia e nel mondo che incrementano i numeri di un genocidio silenzioso, abnormemente normalizzato dal Capitalismo. Questo sistema continua ad esercitare un violento odio di classe, indirizzando le scelte economiche lontano dagli interessi materiali del popolo.

Una sparuta minoranza di dodici famiglie, detiene il reddito di tre miliardi e settecento milioni di individui impedendo l’accesso universale ai diritti sociali propri della civiltà umana, in primis la sicurezza sul luogo di lavoro.

Si muore per lavorare. Una barbarie senza fine e senza ritegno. Il Partito Comunista esprime la sua vicinanza e il suo dolore nei confronti della famiglia Cicchetti e invita tutti i lavoratori alla mobilitazione.

 

Antonio Felice, segretario Pc Abruzzo

Contatti

redazione@iltrigno.net
tel. 0837.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK